Visita ai musei di Villa Torlonia - Casina delle Civette

Il Parco e gli edifici che compongono i musei di Villa Torlonia sono uno degli itinerari fuori dai circuiti ordinari di visita di Roma che merita visitare, un luogo fiabesco capace di conquistare adulti e bambini.

Dopo un intervento di restauro a cura del Comune di Roma, Assessorato alle Politiche Culturali Sovraintendenza ai Beni Culturali finalmente Villa Torlonia, con la sua storia i suoi mille angoli e un fascino indiscusso, è restituita ai cittadini e ai turisti, che possono così visitare l’ottocentesco Casino Nobile, sede del Museo della Villa e della collezione di opere della Scuola Romana, il Casino dei Principi, sede di mostre e dell’Archivio della Scuola Romana, il Museo della Casina delle Civette e i giardini anch’essi sottoposti ad intervento di restauro ad opera dell’Assessorato alle Politiche Ambientali ed Agricole.

La Casina delle Civette, progettata nel 1840 dal noto architetto G. Jappelli e trasformta poi dall’architetto V. Fasolo nel 1917-20, dal 1997 è sede, di un interessante ed unico museo dedicato alla vetrata artistica.

Le originarie vetrate, realizzate tra il 1910 e il 1925 dal grande artigiano romano Cesare Picchiarini su disegni di Duilio Cambellotti, Umberto Bottazzi e Paolo Paschetto offrono un vasto campionario che permette di capire l’affermarsi e l’evolversi dell’arte della vetrata a Roma in quegli anni. La collezione originaria della Casina è stata arricchita con altre vetrate degli stessi autori e soprattutto con disegni, bozzetti e cartoni preparatori spesso riferiti proprio alle vetrate commissionate dal principe.

Nessuna abitazione possiede un campionario così vasto e completo di vetrate, che documenti la storia e la fortuna di questa tecnica nei primi decenni di questo secolo.

Sono previste nelle sale della villa tutto l’anno mostre temporanee, dal 03 Ottobre 2020 al 10 Gennaio 2021 Un mondo fluttuante. Opere su carta di Anna Onesti: arazzi e aquiloni in carta giapponese, frutto del recente lavoro dell’artista che da oltre venti anni approfondisce tradizioni artistiche diverse e spesso lontane.

Accessibilità di Villa Torlonia

I Musei di Villa Torlonia sono accessibili. Lo spazio espositivo del Casino dei Principi è parzialmente accessibile.
È consentito l’accesso in Villa alle autovetture con contrassegno di invalidità per raggiungere i Musei e lo spazio espositivo in automobile.
Non è consentita la sosta. L’ingresso per le autovetture è da via Nomentana 70.

A Villa Torlonia la prima mappa tattile delle Ville Storiche, un nuovo strumento all’insegna dell’inclusione nell’ambito dei progetti per l’accessibilità del programma Musei da toccare.

Posizionata nel parco della Villa, presso l’ingresso principale di Via Nomentana n.70, la mappa tattile di luogo a rilievo (design “for all”)  agevola, in modo chiaro e semplice, l’orientamento nel meraviglioso giardino  della più recente villa nobiliare romana sia a persone con disabilità visive.

Le caratteristiche tecniche del leggio consentono, inoltre,  la piena fruizione della mappa anche alle persone con disabilità motoria (spazio vuoto sottostante al piano inclinato per ospitare l’ingombro della sedia a rotelle). 

Per rendere più inclusiva la vista del museo alle persone con disabilità sensoriali, sono stati realizzati undici video in Lingua dei Segni Italiana dedicati alle persone sorde nell’ambito dei progetti di accessibilità del programma “Musei da toccare”.

Dopo il lancio dell’iniziativa presso il Museo di Roma a Palazzo Braschi, con il primo video LIS posizionato nel cortile del museo e presentato in occasione dell’inaugurazione del nuovo allestimento museale, sono stati realizzati altri dieci video, della durata di circa tre minuti e proiettati su supporti multimediali, ora disponibili nei seguenti spazi del Sistema: Mercati di Traiano-Museo dei Fori ImperialiCentrale MontemartiniMuseo Carlo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese, Museo Pietro CanonicaMusei di Villa Torlonia: Casino Nobile e Casina delle CivetteMuseo NapoleonicoMuseo dell’Ara PacisGalleria d’Arte Moderna e Musei Capitolini.

Questi musei già sono coinvolti nel programma di iniziative “Musei da toccare”, ideato con l’obiettivo di realizzare musei ‘senza frontiere’, a misura di tutti, e offrire all’intero pubblico la possibilità di accedere alle strutture museali e aree archeologiche, abbattendo le barriere architettoniche e sensoriali.

 

 

Periodo

Tutto l'anno

Accessibilità

disabilità sensoriale, esigenze famigliari / anziani, esigenze famigliari / bambini

Richiedi informazioni

Scegli un Cityfriend con cui vivere l'esperienza Visita ai musei di Villa Torlonia - Casina delle Civette