Tour guidato dei borghi più belli in Abruzzo

Scoprire i borghi più belli in Abruzzo con una guida Cityfriend vuol dire poter apprezzare al massimo la bellezza del territorio e tutta la sua storia 

In provincia di Teramo possiamo visitare:

Atri – comune di origine pre-romana, custodisce degli splendidi monumenti all’interno delle sue mura. Uno dei principali è la Cattedrale dell’Assunta con facciata in pietra d’Istria e nell’interno affreschi del XV secolo, nel chiostro è ospitato il Museo Capitolare.

Città sant’Angelo – classificato dalla rivista statunitense Forbes tra i 10 migliori posti al mondo dove andare a vivere definendolo“un angolo di paradiso, il segreto meglio custodito d’Italia.”  Numerose sono le manifestazioni culturali ed enogastronomiche che qui si svolgono durante tutto l’anno. È città del vino e dell’oliocittà slowcittà verde. 
Da vedere la chiesa di San Michele Arcangelo uno dei più importanti monumenti dell’architettura abruzzese, la chiesa di San Francesco e il suo meraviglioso ed unico portale policromo trecentesco, 
la cappella di Villa Serena: un’opera d’arte totale dove Ettore Spalletti ha disegnato ogni elemento

Campli – borgo mercantile medioevale con importante centro storico dove sorgono gli edifici porticati risalenti al XIV sec. e gli eleganti palazzi cinquecenteschi e il bellissimo portale in pietra scolpita della Chiesa di San Francesco, dei principi del ‘300.
Tramandata da secoli, la Porchetta italica di Campli rappresenta il simbolo della cultura culinaria locale. La sua unicità deriva dal metodo di lavorazione artigianale, dalla speziatura delle carni e dalla lenta cottura nel forno a legna. Dal 1964 viene celebrata grazie alla Sagra della Porchetta Italica, l’evento gastronomico più antico d’Abruzzo, in programma nella settimana che segue il Ferragosto. 

Castelli – immerso tra il verde delle colline e delle montagne del Gran Sasso d’Italia, a pochi minuti di distanza dalla costa adriatica abruzzese, è definita la città della ceramica. Da vedere la Chiesa campestre di San Donato con il meraviglioso soffitto maiolicato definito da Carlo Levi “la Cappella Sistina della maiolica italiana”, il Museo della Ceramica ospitato nell’ex convento francescano di Santa Maria di Costantinopoli e le botteghe artigiane con i laboratori dislocati lungo le vie del borgo.

Periodo

tutto l'anno

Accessibilità

esigenze famigliari / anziani, esigenze famigliari / bambini

Richiedi informazioni

Scegli un Cityfriend con cui vivere l'esperienza Tour guidato dei borghi più belli in Abruzzo