Come rendere un hotel più accessibile per i non vedenti

pannelli fotoaasorbimento per separare gli spazi

Strutture turistiche accessibili per non vedenti: alcuni soluzioni da poter realizzare senza lavori importanti

Le strutture del comparto turistico si stanno impegnando a trovare soluzioni per accogliere gli ospiti in sicurezza alla ripartenza della stagione estiva dopo l’emergenza COVID-19.

Vi vogliamo suggerire qui alcuni interventi dedicati a rendere gli ambienti più accessibili e fruibili ai non vedenti, che potete pensare di realizzare mentre riorganizzate gli spazi della struttura senza sostenere costi troppo onerosi.

Oltre alle disposizioni per legge necessarie per eliminare le barriere architettoniche fisiche, per le persone non vedenti è utile prevedere alcuni accorgimenti che possono rendere gli ambienti più piacevoli e rilassanti (e dopo questi mesi passati ne abbiamo tutti necessità!)

Non consideriamo per ora interventi più importanti di ristrutturazione (se avete necessità di aiuto o consulenza potete rivolgervi al nostro team con riferimento all’Arch. Rosa Scilipoti).

Parleremo in questa occasione di alcune semplici valide soluzioni.

Cartelli tattili nei punti principali dei percorsi

Cosa sono i cartelli tattili?

Si tratta delle mappe tattili o più in generale le comunicazioni stampate in alfabeto braille o semplicemente con lettere in rilievo che possono essere usati per stampare le mappe dei percorsi di uscite di sicurezza, le mappe degli spazi dell’hotel con la localizzazione dei servizi a disposizione di tutti come sala ristorante, reception, sala conferenze, giardino, zona sportiva…

Dove è opportuno mettere dei cartelli tattili?

. vicino all’ascensore

. alla reception (se avete i pannelli in plexiglass previsti per la sicurezza di questo periodo, utilizzateli come supporto: abbiate cura di pulirli spesso in modo che il loro utilizzo attraverso le mani sia sicuro)

. lungo il percorso verso aree comuni

. il cartello sull’interno porta e l’appendi porta

. applicare delle etichette con le scritte in rilievo anche sui prodotti per il bagno

. lasciare una mappa in rilievo della camera da utilizzare in modo indipendente.

Potete realizzare le stampe in rilievo in modo che si armonizzino bene con l’arredo della vostra struttura anche dal punto di vista cromatico in modo che l’impatto nell’ambiente sia piacevole per tutti.

Dove si possono stampare i cartelli tattili?

Per la realizzazione potete rivolgervi alle tipografie specializzate in cartelli e targhe in braille che sapranno darvi supporto oppure richiedere la nostra consulenza scrivendo a segreteria@cityfriend.it

Pannelli fonoassorbenti di arredo

Per rendere la zona pranzo-cena più gradevole e rilassante non solo per i non vedenti ma per tutti gli ospiti, si può pensare all’installazione di pannelli fonoassorbenti di arredo.
Sono pannelli che permettono di diminuire il rimbombo del rumore in una stanza, anche di grandi dimensioni.

Con meno rumore di sottofondo sarà più semplice per i non vedenti riuscire a cogliere meglio i discorsi a tavola, ed eliminare il disagio per tutti di trovarsi in un ambiente troppo rumoroso.
Questi pannelli permettono di arredare i vostri ambienti con soluzioni di design molto accattivanti e dare un tocco estetico personalizzato.

Potete trovare diverse soluzioni di pannelli fonoassorbenti di arredo, esistono sia free-standing, modello separatore (come quello dell’immagine a inizio articolo), sia pannelli fonoassorbenti da montare alle pareti come quadri o rivestimento.

Quelle che abbiamo visto sono solo alcune soluzioni che possono dare l’opportunità di rendere gli spazi di una struttura turistica più accessibili e offrire un soggiorno da ricordare con grande piacere anche a chi ha una disabilità e si sposta per turismo.

Quando scegliamo il posto dove passare le vacanze lo facciamo anche soprattutto in base al comfort e alla sensazione di sicurezza e relax che ci può trasmettere.

La progettazione studiata secondo le indicazioni del Design Universale, permette di rendere gli spazi eleganti, accoglienti, sicuri e accessibili, senza doversi limitare a soluzioni obbligate per legge e poco accattivanti.
In questo modo la fascia di clientela può diventare più ampia, includendo anche le persone che hanno una disabilità: gli spazi saranno dedicati a tutta la clientela che potrà apprezzare la comodità e l’eleganza della vostra struttura turistica e portare con se il ricordo di una vacanza da ripetere l’anno successivo.

Articolo scritto da Arch. Rosa Scilipoti – specilizzata in architettura inclusiva contattala qui